L’Istituto Moretti capofila del progetto C.I.A.K.

L’Istituto Moretti di Roseto degli Abruzzi è la scuola capofila di “C.I.A.K. – Cinema e Immagini per l’Apprendimento e il Know-How”, progetto che ha ricevuto un finanziamento dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero della Cultura nell’ambito del Piano nazionale “C.I.P.S. – Cinema e immagini per la scuola”.

Il Moretti è l’ente che ha proposto e che gestirà il percorso progettuale, frutto di un accordo di rete tra tre scuole del territorio teramano (il Moretti, l’Istituto Comprensivo Roseto 1 e l’Istituto Comprensivo Notaresco), l’Associazione C.A.R.A.V. (Centro Atriano di Ricerca Audio-Visiva) e il Dipartimento di Scienze della comunicazione dell’Università degli studi di Teramo. Quest’ultimo avrà un ruolo di coordinamento scientifico-organizzativo e successivamente valutativo su tutte le attività che gli studenti svolgeranno: formazione sul linguaggio audiovisivo, laboratori creativi, lezioni specifiche e anche la realizzazione finale di un cortometraggio. Il referente scientifico è Gabriele D’Autilia, docente di Cinema, fotografia e media visuali. 

Il progetto C.I.A.K., in linea con il Piano nazionale Cinema e immagini per la scuola, mira ad offrire agli studenti partecipanti le conoscenze e le abilità per la comprensione e l’utilizzo del linguaggio cinematografico e audiovisivo. Lavoro in team e autorganizzazione saranno gli aspetti principali che caratterizzeranno le attività progettuali. In tal senso il cinema si pone sia come strumento artistico sia come canale di comunicazione per la realizzazione di attività e la condivisione di esperienze pratiche e di didattiche attive.

“Si tratta di una proposta molto articolata – afferma Daniela Maranella, Dirigente Scolastica dell’Istituto Moretti – che intende promuovere la cultura cinematografica sul nostro territorio coinvolgendo ragazzi e ragazze di diverse fasce d’età, dalla prima adolescenza alla prima età adulta”.

“Un progetto che valorizza l’esperienza didattica sviluppata negli anni all’interno dell’indirizzo Grafica e Comunicazione”, sottolinea Roberto Mastromarini, docente di Discipline multimediali presso l’Istituto Moretti e referente del progetto. “Con il contributo di registi ed esperti del settore e il coordinamento scientifico del Dipartimento di Scienze della comunicazione – aggiunge Mastromarini – un gruppo di nostri studenti e studentesse del Secondo Grado formerà ragazzi del Primo Grado sull’abc del linguaggio audiovisivo, passando poi a progettare e realizzare un piccolo film tutti insieme”.